Foggia, bomba in un centro anziani: uno dei manager, pochi giorni fa, ha subito un altro attentato

in Breaking news by

Un ordigno è stato fatto esplodere a Foggia contro un centro per anziani di proprietà del gruppo “Sanità più”, il cui responsabile delle risorse umane è Cristian Vigilante che ha già subito un attentato il 3 gennaio scorso. La bomba è esplosa mentre all’interno del centro era al lavoro una donna delle pulizie che, fortunatamente, è rimasta illesa. Soccorsa da personale del 118, è stata portata al pronto soccorso in stato di shock. La bomba è stata fatta esplodere dinanzi all’ingresso del centro “Il Sorriso di Stefano”; in via Vincenzo Acquaviva, in una zona semi-centrale di Foggia. L’esplosione ha provocato danni esterni alla struttura, divelto l’insegna luminosa e danneggiato alcune auto in sosta. Sul posto è intervenuta la polizia.