Estradato da Malta l’imprenditore Antonio Ricci, a dicembre gli sequestrarono beni per 400mln di euro

in Breaking news by

E’ stato estradato ed è arrivato ieri sera in Italia Antonio Ricci, di 44 anni, imprenditore attivo nel settore del gioco d’azzardo, arrestato nel dicembre scorso a Malta, in esecuzione di un mandato di cattura europeo dopo che era sfuggito alla cattura nell’operazione “Galassia”. In quella occasione, nel 2018, a conclusione di un’inchiesta della Dda di Reggio Calabria, furono arrestate 18 persone per una pluralità di associazioni per delinquere operanti in tutta Italia attive nel settore della raccolta delle scommesse in rapporto con le principali cosche reggine De Stefano-Tegano, Pesce-Bellocco e Piromalli. Nel dicembre scorso, il Tribunale di Reggio, su richiesta della Dda, aveva disposto il sequestro del patrimonio riconducibile a Ricci e alla famiglia, costituito dal compendio delle società maltesi “Oia services limited”, “Harvey gaming limited” (già “Gvc new ltd”) e “Wls limited”, operanti nel settore del “gambling”, oltre ad altri beni per 400 milioni di euro.