Many students learning in class at university

Esami di maturità. Le tracce del tema. Bassani e le leggi razziali. La costituzione e i suoi 70 anni

in News/Primo Piano by

Oggi sono iniziate le prove per l’esame di maturità con il tanto temuto tema di italiano. Tante attese per le tracce che però, in parte hanno confermato le supposizioni fatte nei giorni scorsi. Lo scrittore Giorgio Bassani è stato scelto per l’analisi del testo della prima prova di italiano della maturità 2018. Si tratta di un brano del suo più famoso libro, Il giardino dei Finzi Contini, incentrato sulle leggi razziali promulgate dal regime fascista nel 1938 e ispirato alla storia vera di Silvio Magrini, presidente della comunità ebraica di Ferrara dal 1930, e della sua famiglia. Racconta “gli orrori della persecuzione fascista e razzista, la crudeltà della storia, l’incantesimo dell’infanzia e la felicità del sogno”. Il brano proposto riguarda la cacciata del protagonista del libro dalla biblioteca pubblica della città dopo l’entrata in vigore delle leggi razziali di Mussolini (delle quali ricorrono gli 80 anni dalla promulgazione). La nostra Costituzione, a 70 anni dalla sua emanazione, è l’argomento del tema di carattere generale con il principio di uguaglianza formale e sostanziale sancito nell’articolo III: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni personali e sociali”.