dimaioluigi

Di Maio a Caserta: “È il momento di far fare sacrifici ai politici”

in Breaking news/Campania/Primo Piano by

Caserta – C’era una discreta presenza di attivisti, curiosi e elettori del Movimento Cinque Stelle ieri a Caserta, in località San Benedetto, per il comizio di Valeria Ciarambino e Luigi Di Maio. L’argomento era, inevitabilmente, il referendum costituzionale voluto fortemente dai parlamentari del Movimento, accorsi anch’essi in piazza a esprimere le ragioni del ““.

Luigi Di Maio, dopo aver ricordato che ci sono le elezioni regionali in Campania e aver effettuato il consueto endorsement per la candidata governatrice, ha ricordato i motivi che hanno spinto il partito ha volere questo referendum: “Ci sarà un risparmio netto di trecentomila euro al giorno per sempre, eliminando 345 parlamentari. C’è gente che cambia casacca tre, quattro volte a legislatura e ora viene a dire a noi della mancanza di rappresentanza che scaturirà dalla vittoria del “Sì”.  Il motivo per cui sono venuto qui in Campania in piazza è perché è pur sempre la mia regione“.

Non sono mancate domande su altri argomenti, e a chi gli chiedeva dell’idea ventilata nel PD di un rimpasto di governo, Di Maio ha risposto: “Il rimpasto non è la soluzione ai problemi del nostro Paese, la gente vuole altro: lavoro, progetti, nuove opportunità per i cittadini. Il recovery fund ci aiuterà a realizzare tutto questo“.

Qualcuno ha parlato di Salvini, che ai comizi non perde occasione di citare gli avversari politici, precisando che Luigi Di Maio non gli manca affatto: “Vedo che sono nei suoi pensieri“, ha concluso il Ministro degli Esteri, “lui non è nei miei“.

Qui il video dell’intervista.

Davide Paolino