sanpasquale

Da domani la nuova rigida “ordinanza movida” a Napoli

in Uncategorized by

Nuove zone, norme più stringenti, sanzioni più severe. Domani il sindaco de Magistris firmerà, con entrata in vigore immediata, la nuova ordinanza movida, che va a sostituire quella precedente scaduta a metà maggio e oggetto di due proroghe. La bozza è stata presentata ieri mattina in Prefettura nel corso del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Il documento non sarebbe stato acquisito integralmente, ci sarebbe quindi spazio per ulteriori interventi che potrebbero modificare o perlomeno limare alcuni degli aspetti relativi alle novità introdotte. La bozza è stata stilata dopo una serie di incontri coi rappresentanti degli imprenditori del by night napoletano, che però non avrebbero viste accolte le richieste che parlavano di maggiori controlli non limitati agli esercizi commerciali. Alle quattro aree principali ne saranno aggiunte altre nella Municipalità 4: piazza Garibaldi, corso Novara, piazza Nazionale e piazza Carlo III. Saranno aggiunte anche alcune strade del Vomero e di Chiaia, tutte connesse a una movida indisciplinata e spesso rissosa, come via Merliani, dove lo scorso inverno ci sono stati gravi episodi di accoltellamenti e rapine, Belvedere di San Martino, dove l’uso di alcolici in bottiglia è una piaga per i residenti delle scale della Pedamentina che diventano bersaglio. Il cuore della nuova ordinanza sarà il centro storico, con molte strade aggiunte dopo le segnalazioni dei comitati dei residenti. In particolare tutta la zona da piazza del Gesù e piazza san Domenico Maggiore, Cisterna dell’Olio, Carrozzieri alle Poste, San Giovanni maggiore Pignatelli, Piazza Giusso, via San Sebastiano, via Domenico Capitelli e via Mezzocannone, con la grana di «Mezzocannone occupato» da risolvere senza che diventi caso politico.