DAILY MAGAZINE

Category archive

Primo Piano - page 3

I dati shock della violenza sulle donne: 49 mila hanno chiesto aiuto ai centri specializzati

in Breaking news/Primo Piano by
violenza

Un dato divulgato dall’Istat ha fatto clamore nelle ultime ore. Le donne che si sono rivolte ai Centri antiviolenza nel 2017 sono 49.152, di queste 29.227 hanno iniziato un percorso di uscita dalla violenza. Il 26,9% delle donne che si rivolgono ai centri sono straniere e il 63,7% ha figli, minorenni in più del 70% dei casi. Sono i dati raccolti dall’Istat e trascritti sull’Ansa che per la prima volta ha svolto l’indagine sui servizi offerti dai Centri antiviolenza, in collaborazione con il Dipartimento per le Pari opportunità le regioni e il Consiglio nazionale della ricerca. La maggior parte dei centri, l’85,8%, lavora in rete con altri enti della rete territoriale e quasi tutti, il 95,3%, aderiscono al numero verde nazionale 1522 contro la violenza e lo stalking. La possibilità di contattare il centro antiviolenza da parte delle donne è elevata, il 68,8% ha messo a disposizione una reperibilità H24, il 71,1% ha attivato un servizio di segreteria telefonica negli orari di chiusura e il 24,5% possiede un numero verde dedicato.

Appalti truccati, corruzione su forniture ospedaliere. È lo scenario inquietante che emerge dal blitz della GDF a Napoli

in News/Primo Piano by
gdf

Appalti truccati, corruzione su forniture ospedaliere. È lo scenario inquietante che emerge dal blitz di poche ore fa. Il nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica guidata da Gianni Melillo, sta dando esecuzione a un provvedimento di custodia cautelare personale degli arresti domiciliari nei confronti di sei soggetti, ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione di pubblici ufficiali, alla turbata libertà degli incanti e alla turbata libertà del procedimento di scelta del contraente con riferimento a plurime forniture di apparecchiature elettromedicali. L’inchiesta ha riguardato le procedure di approvvigionamento di strumentazioni mediche destinate all’ “Ospedale del Mare” e a ulteriori presidi sanitari dell’Asl Napoli 1, coinvolgendo personale della stessa Azienda sanitaria e facoltosi imprenditori campani. Le Fiamme gialle sono impegnate da stamane in una serie di perquisizioni, e nel sequestro di beni mobili e immobili riconducibili alle società e agli indagati per assicurare alle casse dello Stato gli oltre 850.000 euro che – secondo gli inquirenti – rappresenterebbero l’illecito profitto.

Salvini e Castiello fanno votare Cesaro e altri ma l’operazione la fanno passare su M5S. Consapevoli!!! Mass media tutti fessi???

in News/Primo Piano by
notix immagini

Vi spieghiamo bene come stanno le cose. Su alcuni provvedimenti, Cesaro, Russo, Sarro e altri hanno fatto l’ accordo con la Castiello……amica di vecchie cose. La Castiello ne ha parlato con Salvini e gli ha spiegato di far passare la cosa addossandola al M5S. Il M5S consapevoli dell’operazione la coprono. Immaginate se l’operazione usciva fuori che l’aveva fatta Salvini Castiello che accadeva sui mass media? Fessi che siete non avete capito una mazza!!!!!

Crolla un capitello dalla Reggia di Caserta, zona transennata ed accertamenti in corso

in Campania/Primo Piano by
reggia

Il nubifragio verificatosi a Caserta nella serata di lunedì 19 novembre con pioggia intensa, grandine e fulmini, ha causato il distacco di una porzione di foglia di acanto del capitello di una delle lesene angolari dell’avancorpo sudoccidentale della facciata lato sud del Palazzo Reale su Piazza Carlo III, il cui restauro è stato ultimato a inizio del 2016. La zona è stata transennata in via precauzionale e i tecnici della Reggia stanno effettuando verifiche per individuare eventuali altre porzioni di rilievi lapidei danneggiate dagli eventi eccezionali.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte lunedì a Caserta per il “Protocollo d’intesa per un’azione urgente nella Terra dei fuochi”

in Campania News/Primo Piano by
conte

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, lunedì 19 novembre sarà in Prefettura a Caserta.
Alle 15:45 firmerà un “Protocollo d’intesa per un’azione urgente nella Terra dei fuochi”.
“Lunedì saremo nella Terra dei fuochi, affronteremo il problema in modo organico, ne avrete di nuove”, ha annunciato il premier incontrando i giornalisti fuori da Palazzo Chigi. Come riporta l’Ansa, il documento sarà sottoscritto anche dal ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, dal ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, dal Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, dal ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, dal ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, dal ministro per il Sud, Barbara Lezzi, dal sottosegretario al ministero della Salute, Armando Bartolazzi, dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, dal prefetto di Caserta, Raffale Ruberto e di Napoli, Carmela Pagano.

Terra dei fuochi, ancora un blitz: sequestrate quattro aziende di stoccaggio illecito di rifiuti

in Campania/Primo Piano by
rifiuti

Controlli per il contrasto del fenomeno dei roghi tossici nella Terra dei Fuochi. Sequestrate quattro aziende operanti prevalentemente nel settore dello stoccaggio risultate non in regola, mentre tra una cinquantina di persone controllate sei sono state denunciate alla magistratura per reati ambientali, otto sanzionate con multe salate per circa 75mila euro e tra queste una lavora in nero. Due i veicoli sequestrati. Il blitz, coordinato da Gerlando Iorio, l’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti in Campania, ha interessato il territorio dei comuni di Acerra, Cardito, Castel Volturno, Lusciano, Mariglianella, Quarto e Succivo. Sono state controllate cinque attività commerciali e imprenditoriali operanti prevalentemente nel settore. In particolare, ad Acerra due grandi aziende di stoccaggio e smaltimento rifiuti, rispettivamente di circa 15.000 mq e 5.000 mq, sono state sequestrate per illecita gestione di rifiuti. In particolare una di queste gestiva, senza regolare autorizzazione, rifiuti di tipo pericolosi e tossici impropriamente miscelati con rifiuti di altro tipo. Entrambi i proprietari sono stati denunciati. Durante la stessa attività di controllo, due veicoli che si apprestavano ad entrare in una delle due aziende, sono stati sequestrati per trasporto illegale di rifiuti speciali e guida senza patente.

Sempre nel Comune di Acerra, un’altra azienda di grandi dimensioni (circa 15.000 mq), dedita allo stoccaggio, trattamento e smaltimento rifiuti è stata parzialmente sequestrata per illecita gestione e deposito incontrollato di rifiuti, nonché per immissione in fogna. II responsabile è stato denunciato. A Cardito, un’officina di circa 300 mq è stata sequestrata per assenza sia di autorizzazione regionale per l’emissione in atmosfera sia delle regolari autorizzazioni allo scarico di acque reflue. I risultati, seppur ancora parziali in quanto l’attività di controllo è ancora in corso, sono il frutto della modalità operativa di contrasto, promossa dall’Incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi nella regione Campania, Gerlando Iorio basata su azioni coordinate, alle quali concorrono l’Esercito, le Forze dell’Ordine e le Polizie Locali, anche per il controllo delle aree della Terra dei Fuochi dove hanno sede siti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti

Novità in Chiesa: al via la procedura per il cambio del testo del Padre Nostro

in Primo Piano by
papa francesco

Una novità è pronta a rivoluzionare il mondo della Messa. Cambierà infatti il testo della preghiera Padre Nostro. Il testo della nuova edizione del Messale Romano, comunica la Cei, sarà infatti sottoposto alla Santa Sede per i provvedimenti di competenza, ottenuti i quali andrà in vigore anche la nuova versione del Padre Nostro (non abbandonarci alla tentazione) e dell’inizio del Gloria (pace in terra agli uomini amati dal Signore). Il nuovo Padre Nostro è stato sottoposto alla attenzione della Santa Sede. Il versetto «non ci indurre in tentazione» diventerà «non abbandonarci alla tentazione». Come riporta Il Mattino, i tempi perché entri in vigore non dovrebbero essere lunghi, considerato che la modifica di quel versetto era stata incoraggiata dallo stesso Papa Francesco: “Non è una buona traduzione», aveva detto, perché Dio «non induce in tentazione” e modifiche in questo senso sono state fatte da altre conferenze episcopali, come quella francese. Ma chi vorrà, potrà anche cominciare a recitare il nuovo Padre Nostro da subito.

Salvini torna a Napoli, caos tra i manifestanti in Galleria Umberto

in Campania/Primo Piano by
salvini confesercenti

Il ministro degli Interni Matteo Salvini è giunto stamane in Prefettura a Napoli dove ha presieduto la riunione del Comitato per l’Ordine pubblico e la Sicurezza. Salvini, lo scorso 2 ottobre, nel corso della sua prima visita da ministro in città promise che sarebbe tornato dopo un mese proprio per il Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza. “Lavoro con tutti i sindaci, di tutti i colori politici – ha dichiarato il Ministro prima della riunione – . Dal sindaco di Napoli mi aspetto collaborazione, concretezza. Lo vedo parlare molto, parlare di tutto. Ma a volte non di quello che serve a Napoli”.

Brutte notizie intanto, arrivano dal gruppo di manifestanti del centro sociale Insurgencia in piazza a Napoli contro la visita del ministro Salvini. I partecipanti hanno tentato di forzare il blocco della Polizia all’interno della Galleria Umberto, a pochi metri dalla Prefettura dove è in corso il comitato per l’ordine pubblico con il vice premier. Gli agenti li hanno respinti con una carica di alleggerimento. Momenti di tensione e uno dei giovani è stato colpito con un manganello alla testa, trasportato all’Ospedale.

Nuovi controlli all’Ospedale San Giovanni Bosco, accertamenti dei Carabinieri in tutte le zone

in Campania News/Primo Piano by
ospedale_san_giovanni_bosco

Nuova ispezione dei Carabinieri stamattina all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli nell’ambito delle indagini della Procura della Repubblica partenopea sulla vicenda dell’anziana paziente dello Sri Lanka intubata e allettata, presa letteralmente d’assalto dalle formiche. I militari non punteranno l’attenzione sugli aspetti sanitari: gli accertamenti riguarderanno, infatti, i servizi bar, mensa e vari. Come scrive l’Ansa, i Carabinieri si sono presentati nel nosocomio napoletano intorno alle 7.

1 2 3 4 5 51
Go to Top