DAILY MAGAZINE

Category archive

Breaking news

La Giunta del Comune di Napoli approva il progetto del restyling del San Paolo: sediolini e gradinate nuove

in Breaking news/Campania/Sport by
stadio-san-paolo

La giunta del Comune di Napoli ha approvato, su proposta dell’assessore allo Sport Ciro Borriello, il progetto di restyling dello stadio San Paolo che prevede la sostituzione dei sediolini con nuove sedute adeguate agli standard della Uefa e il ripristino e risanamento delle gradinate. L’intervento fa parte del più ampio progetto di riqualificazione e adeguamento funzionale dello stadio San Paolo, in parte già avviato con il rifacimento della pista di atletica, il potenziamento dell’impianto di illuminazione e la riqualificazione dei servizi igienici. Come scrive Il Mattino, l’operazione ha un valore complessivo di circa 14 milioni di euro ed è finanziato nell’ambito dell’evento Universiadi 2019. Il progetto, redatto da architetti e ingegneri dell’amministrazione comunale, prevede una capienza di circa 55 mila posti, con tipologie di sedute più confortevoli e diverse a seconda dei settori, colorazioni di diverse gradazioni di azzurro, in gran parte ribaltabili (tip-up). Prevede inoltre un’ottimizzazione dell’accessibilità e delle vie di esodo e un incremento dei posti per persone con difficoltà motorie.

Tragedia nel salernitano: uomo malato accoltella il figlio, la moglie muore per infarto

in Breaking news/Campania News by
ambulanza-notte

Tragedia avvenuta la notte scorsa nel salernitano: a Serre un anziano 84enne affetto dal morbo di Alzheimer ha accoltellato il figlio di 56 anni. L’uomo, ferito con un coltello di grosse dimensioni, ha chiesto aiuto ai vicini che hanno immediatamente allertato il 118. La moglie dell’anziano non ha retto allo choc ed ha accusato un malore. Soccorsa dal personale medico presente sul posto, è deceduta per arresto cardiocircolatorio. Come scrive l’Ansa, il ferito è stato portato nell’ospedale di Eboli dove è stato giudicato guaribile in otto giorni ed è stato dimesso. Il padre, invece, ancora in stato di agitazione, è stato trasportato dal 118 all’ospedale San Leonardo di Salerno per accertamenti psichiatrici.

Allerta meteo in Campania della Protezione Civile, weekend freddo e piovoso

in Breaking news/Campania News by
Meteo-Napoli

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di criticità meteo di colore giallo a partire dalla mezzanotte e fino alle 15 di domani sulle seguenti zone di allerta: 1 (Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana); 2 (Alto Volturno e Matese); 3 (Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini). Si prevedono “precipitazioni sparse con rovesci ed isolati temporali, puntualmente di moderata intensità. Possibili raffiche di vento nei temporali”. Sono possibili fenomeni quali “ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe; occasionali fenomeni franosi.

Attentato a Strasburgo, anche l’Italia aumenta le misure antiterrorismo per il periodo natalizio

in Breaking news/Campania by
antiterrorismo

Il Comitato di Analisi strategica Antiterrorismo si è riunito alle 12 di oggi per una prima valutazione della minaccia in seguito a quanto accaduto a Strasburgo martedì sera. Anche l’Italia ha innalzato al massimo livello i controlli antiterrorismo in vista delle festività natalizie e di fine anno. Come riporta Il Mattino, l’indicazione a prefetti e questori è arrivata al termine della riunione straordinaria. Non ci sono comunque collegamenti del presunto terrorista in fuga con l’Italia. Nella riunione sono state analizzate le informazioni provenienti dagli uffici antiterrorismo francesi e verificati eventuali collegamenti con l’Italia del protagonista del gesto che, al momento, sono stati esclusi» Anche in relazione alle prossime festività natalizie, è stato deciso di sensibilizzare tutti gli uffici territoriali delle forze di polizia ed implementare al massimo i controlli preventivi in chiave antiterrorismo.

Paura sulla Circumvallazione esterna di Napoli, chilometri di coda per un vasto incendio a Casoria

in Breaking news/Campania News by
vigilidelfuoco

Code lunghe chilometri sulla Circumvallazione esterna di Napoli e sui raccordi per le autostrade a causa di un incendio di vaste dimensioni divampato poco dopo le 16 all’interno di una struttura per ricevimenti di Casoria (Napoli). Le fiamme, le cui origini non sono ancora state individuate, hanno distrutto un locale inaugurato da pochi mesi. Una colonna di fumo denso si è sollevata ed è visibile da tutta la città e dai comuni della provincia a nord. Come riporta l’Ansa, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con due squadre e sei mezzi di supporto. L’incendio non è stato ancora spento del tutto ma è circoscritto. La viabilità sta lentamente tornando alla normalità.

Scavi di Pompei, in arrivo 22 nuovi divieti: stop a schiamazzi, selfie, panini ed ombrelli

in Breaking news/Campania News by
pompei

Stop a panini seduti sui banchi di quelle che era antiche locande ed ai selfie in piedi sulle colonne. Non è più possibile lasciare liberi di giocare cani e bambini e sono aboliti gli ombrelli, che solitamente le guide sollevano per farsi seguire dai gruppi di visitatori, a meno che non piova. E’ assolutamente vietato andare in giro a dorso nudo o circolare in reggiseno, abbigliamento che uomini e donne, soprattutto stranieri, adottano nelle giornate più calde d’estate. Come scrive l’Ansa, sono questi alcuni dei 22 divieti e consigli comportamentali che scattano per i visitatori degli Scavi di Pompei. Alcuni erano già adottati e si potevano leggere all’ingresso degli Scavi, altri sono nuovi del tutto, adeguandosi così al decoro dei maggiori siti turistici italiani.

Fabrizio Corona aggredito dai pusher milanesi durante un reportage televisivo, immediato lo sfogo sui social

in Breaking news/Primo Piano by
coronapusher

Fabrizio Corona è stato aggredito a Rogoredo alla periferia di Milano dove si trovava per fare un servizio giornalistico sullo spaccio. L’ex re dei paparazzi è stato assalito da alcuni pusher che lo hanno circondato: era lì con la troupe della trasmissione “Non è l’Arena” di Massimo Giletti. Secondo il suo racconto una ventina di spacciatori stranieri lo hanno circondato prendendolo a calci e pugni.  Alle 22.47 la testimonianza anche su Instagram, con una foto in autoambulanza ed una lunga didascalia dove racconta l’accaduto.

“Stasera – si legge – mi sono recato al Bosco di Rogoredo, patria nazionale dello spaccio italiano, dove anche la polizia si rifiuta di entrare. Mentre le uniche inchieste realizzate sono state fatte di giorno da giornalisti accompagnati da polizia di scorta a circondare la zona, io mi sono recato lì solo con un operatore e un fonico per raccontare il parallelismo della mia tossicodipendenza e quella che colpisce l’Italia e la povera gente che vede uno stato inerme e una polizia disinteressata. Tutto questo solo per raccontare in maniera oggettiva, come ho sempre fatto, la realtà. Ora, in questo momento ringrazio Dio per aver protetto mio figlio Carlos Maria”.

Oggi i funerali di Antonio Ferrara, presente anche il figlio del rapinatore costituito

in Breaking news/Campania News by
funerali antonio-ferrara

Si è costituito la scorsa notte, negli uffici della Questura di Napoli, l’uomo che ha tentato di rapinare il salumiere Antonio Ferrara, nel suo storico negozio di piazza Montesanto a Napoli, che colto da malore è poi morto a causa di un infarto. L’uomo, che ha 46 anni si è presentato accompagnato dal suo avvocato negli uffici della Squadra Mobile. Gli agenti lo avevano già identificato nel corso delle indagini scattate subito dopo la tragedia. Infatti era già stato avvicinato dagli investigatori ai quali però aveva riferito che quella tragica sera era al lavoro in un pub di via Chiaia. Come scrive Il Mattino, gli uomini della Squadra Mobile hanno subito controllato la sua versione dei fatti e hanno appurato che, invece, al lavoro quel giorno non c’era andato. Il 46enne si è poi recato dalla Polizia con il suo legale ed al termine di un lungo interrogatorio è stato sottoposto a fermo. Intanto oggi i funerali di Antonio Ferrara, accolto da una commossa folla ma non solo: si sono abbracciati in chiesa, pochi minuti prima dell’inizio del funerale proprio Pietro, il figlio della vittima ed Antonio, il figlio del rapinatore che si è costituito e che ha voluto chiedere perdono alla famiglia Ferrara. Un momento di riconciliazione propiziato dal parroco della chiesa di Santa Maria, don Michele Madonna, con il quale Antonio si era confidato ieri sera.

Colpo di scena in Valle d’Aosta: sfiduciato il governo Lega, Fosson nuovo presidente della Regione

in Breaking news/Primo Piano by
salvini valled'aosta

Una notizia che sta facendo il giro del web proviene dalla Valle d’Aosta. E’ stato infatti sfiduciato il governo Lega: adesso è l’ex senatore Antonio Fosson, di 67 anni il nuovo presidente della Regione.
Rappresentante del movimento autonomista Pour Notre Vallée, sostituisce proprio Nicoletta Spelgatti della Lega che è stata sfiduciata dall’Assemblea con 18 voti su 35. Fosson guida una maggioranza formata da forze autonomiste tra le quali Union valdotaine, Alpe, Stella alpina e Union valdotaine progressiste.

Blitz in casa Lega: perquisizioni per riciclaggio di 49 milioni!

in Breaking news/Primo Piano/Scelti dall'Editore by
salvinilega

Una brutta tegola ha colpito la Lega questa mattina. Così come riporta in esclusiva l’Espresso, sono in corso una serie di perquisizioni a Bergamo presso lo studio di due commercialisti di fiducia del partito. La richiesta è partita dalla procura di Genova, che ha il fascicolo più scottante, quello sull’ipotesi di riciclaggio di parte dei 49 milioni di euro di rimborsi elettorali. Quasi 50 milioni oggetto di sequestro dopo la condanna in appello di Umberto Bossi e Francesco Belsito, l’ex tesoriere del Carroccio, colpevoli di truffa ai danni dello Stato. L’operazione in corso coordinata dai pm liguri è stata condivisa con la procura di Bergamo, che invece indaga sul finanziamento illecito all’associazione culturale leghista. Usata, è l’ipotesi, come schermo per incamerare donazioni senza farle passare dai conti del partito, finiti nel radar dei giudici per il sequestro milionario. Come scrive l’Espresso, questa mattina gli investigatori hanno così suonato al civico 24 di via Angelo Maj a Bergamo per sequestrare i documenti della Dea Consulting dei commercialisti di fiducia del partito, con incarichi in società della Lega e ruoli di controllo nei gruppi parlamentari del Carroccio. Insomma, non c’è pace per Matteo Salvini.

1 2 3 22
Go to Top