DAILY MAGAZINE

Category archive

Sport

Tutte le notizie di sport

Caserta risponde presente con oltre 800 tifosi al PalaVignola ma la Volalto 2.0 non convince: ko con il Volley Soverato

in News/Sport by
volaltosoverato

Nulla da fare: anche la prima gara casalinga della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta contro il Volley Soverato si chiude con una sconfitta. Le rosanero di coach Luca Cristofani non riescono ancora a sbloccarsi e neanche tra le mura amiche portano a casa il primo set della stagione. Le calabresi arrivano al PalaVignola con la voglia di fare il colpaccio e ci riescono tornando a Soverato con i tre punti grazie al 3-0 conquistato davanti agli oltre 800 tifosi casertani giunti al palazzetto. Una sconfitta che fa male e che costringe Caserta, per adesso, ad essere in fondo alla classifica con 0 punti e con 0 set vinti. Tra una settimana si torna in campo: alle 16 di domenica 21 ottobre c’è la sfida alla Lpm Mondovì. Ci sarà una settimana per riflettere sugli errori, per evitare di ripeterli anche in futuro.

PRIMO SET. Partenza difficile per la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta che va subito 1-4 costringendo coach Luca Cristofani a chiamare il primo time-out. Al rientro in campo però non c’è la reazione che si aspetta la tifoseria rosanero e sull’ace di Aricò il vantaggio calabrese aumenta fino al 3-9. I 6 punti di vantaggio del Volley Soverato si portano avanti praticamente fino al 10-16 quando Perez viene murata e il tabellone riporta il risultato di 10-16. Caserta però non ci sta e sospinta dalla passione della gente presente al PalaVignola riesce ad arrivare anche sul -3 (16-19) quando l’allenatore calabrese, Napolitano, ferma tutto per un time-out. Ma poi c’è un nuovo black out: il muro su Frigo regala 6 set point alle ospiti (18-24). Il primo è annullato ma non il secondo: Melli pesta la linea dei tre metri ed è il fallo del 19-25.

SECONDO SET. Grandissimo equilibrio invece nel secondo parziale quando le due formazioni vanno punto a punto fino al 9-9. Poi ecco il parziale della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta che regala il +4 alle rosanero del presidente Nicola Turco fino al 13-9 con il pallonetto vincente di Melli. Ma arriva anche il contro break di Soverato: 1-5 e si ritorna in parità a 14. Si ritorna andare avanti punto a punto fino al +2 che questa volta però è di marca calabrese: ace di Hurley ed è 20-22. Time-out Cristofani. Si va avanti così fino al 22-24 che regala due set point a Soverato: chiuse Tanase in parallela siglando il 23-25.

TERZO SET. La Volalto 2.0 Caserta sembra entrare meglio in campo tanto che arriva ad avere anche 3 punti di vantaggio sulle avversarie calabresi (11-8). Solo che a questo punto le rosanero si spengono: break di Soverato e sorpasso fino al 12-13 di Guidi. La squadra di Turco prova a reagire immediatamente fino al 16-14 che porta la firma di Fucka, entrata al posto di Repice. Ma l’ace di Aricò regala un nuovo pareggio a 16. E da questo momento profondo rosso Volalto 2.0: Tanase al servizio trova il punto diretto dai 9 metri per il 17-21 e arrivano addirittura sul 20-24. Solo il primo è annullato, il secondo chiude i giochi. Finisce 21-25.

Il ct Mancini pronto a cambiare volto dell’Italia, Insigne verso la panchina contro la Polonia

in Breaking news/News/Sport by
insigne24

Non chiamatela sosta. Le Nazionali impegnano tanto numerosi giocatori del Napoli in giro per il mondo con le rispettive rappresentative, che guidano gli undici per gare ufficiali ed amichevoli. Focus ovviamente puntato sull’Italia del ct Roberto Mancini, che dopo la buona prestazione contro l’ucraina a Genova terminata però con un pari, è costretta nuovamente a cambiare per trovare nuovo smalto in vista del big match cruciale per il futuro della Nations League al cospetto della Polonia. Gli azzurri infatti sono costretti alla vittoria: in caso di ko, la Nazionale verrebbe retrocessa visto che quella avversaria andrebbe a quattro punti e sarebbe in vantaggio di gol negli scontri diretti. Se arrivasse un pareggio, invece, sarebbe tutto rimandato all’ultima giornata: Italia-Portogallo (17 novembre a San Siro) e Portogallo-Polonia il 20 novembre. Ma c’è anche la speranza, seppur debole, di vincere il girone: serve necessariamente battere Polonia e Portogallo nelle ultime due sfide e sperare che la Polonia si prenda la rivincita contro André Silva e compagni all’ultima giornata. In questo caso l’Italia chiuderebbe a 7 punti davanti a Portogallo (6) e Polonia (4), che così sarebbe retrocessa in Liga B. A farne le spese, molto probabilmente, Lorenzo Insigne: si preannuncia infatti l’esclusione dal 1′ minuto dello scugnizzo di Frattamaggiore, con Ciro Immobile che potrebbe prendere il suo posto ed agire tra Chiesa e Bernardeschi.

Restyling del San Paolo, stretta finale: arriva l’accordo per i maxischermi

in News/Primo Piano/Sport by
stadio-san-paolo

Si muove qualcosa e di maggiormente concreto tra il  Comune di Napoli e la SSC Napoli. Nel mirino, il restyling dello stadio San Paolo, superando, in maniera matura, le tensioni degli scorsi mesi, sempre più palpabili, con tramiti il primo cittadino partenopeo De Magistris ed il presidente De Laurentiis. Come riporta però il Corriere dello Sport ci sarebbe stato finalmente un riavvicinamento tra le parti. Il tramite sarebbe Attilio Auricchio, il braccio destro di Luigi De Magistris. In cantiere ci sarebbe la riduzione della capienza dell’impianto di Fuorigrotta a circa 58 mila posti a sedere ed i tanto agognati maxischermi, fortemente voluti da De Laurentiis. I lavori saranno scadenzati secondo le esigenze che la stagione agonistica degli azzurri permette.

Il Napoli continua a correre, Insigne ringrazia Ancelotti e suona la carica per il futuro

in Campania/News/Sport by
insigne24

E’ inarrestabile il Napoli di Carlo Ancelotti, che si impone al San Paolo contro il Sassuolo in una gara dominata in ogni porzione di gioco. Le sorprese sono tutte nella line up azzurra: il tecnico partenopeo dopo le fatiche di Champions contro il Liverpool infatti, mischia nuovamente le carte in tavola gettando nella mischia Ounas, Malcuit, Zielinski, Mertens, Rog, Diawara, Verdi e riconfermando Ospina estremo difensore. Il Sassuolo di De Zerbi invece, parte con Boateng terminale d’attacco, autore di molto lavoro oscuro tra le linee ma di una prestazione più impalbabile. I partenopei partono fortissimo ed al 3′ trovano già il vantaggio con una splendida azione personale di Ounas che supera Magnani e batte di qualità Consigli. I ritmi non calano ma il Napoli spreca troppe occasioni per chiudere la gara: prima Mertens, poi Zielinski che per tre volte ha sui piedi il pallone del raddoppio ma le sue conclusioni sono fuori misura. In contropiede il Sassuolo prova a far male e ci mette una doppia pezza Ospina, particolarmente ispirato di piede, ancor più dopo l’ingresso nella ripresa di Berardi. A risolvere in concretezza il match è ancora una volta Lorenzo Insigne, subentrato al 51′ al posto di Ounas: gran destro a giro dello scugnizzo azzurro e gara virtualmente chiusa.

Un successo importante, ancor di più prima della sosta del campionato per le nazionali e maggiormente per la serenità che regala ad un gruppo ambizioso, parola di Insigne: “Sono più sereno – dichiara -, ho la fiducia del mister ma soprattutto dei miei compagni e io cerco di ricambiarla sempre in campo con sacrificio e cercando di fare gol. Ancelotti mi ha messo un po’ più vicino alla porta facendomi risparmiare un po’ di fatica in fase difensiva, mi ha chiesto di essere preciso e cattivo in fase di conclusione. Sto vivendo un bel periodo e spero di continuare così ma soprattutto che il Napoli possa arrivare fino in fondo in tutte le competizioni”. La classifica intanto resta invariata, con la Juve a -6 e l’Inter alle spalle.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Forza Golden Tulip VolAlto 2.0. Il Sindaco Marino ci ha scelti e noi abbiamo risposto. Caserta vince!!!!

in Campania/News/Sport by
volalto20

La prima trasferta è sempre diversa dalle altre. Ci sono emozioni e sogni nuovi per una stagione che inizia. La Volalto 2.0 Caserta sarà chiamata subito da un lungo viaggio, organizzato brillantemente dalla società. Domani infatti il primo fischio d’inizio della stagione 2018-2019 ci sarà nel palazzetto di Martignacco, in Friuli. Stamattina alle 8 la squadra guidata da coach Luca Cristofani è partita in pullman dal Golden Tulip Plaza di Caserta per raggiungere la stazione centrale di Napoli. Da qui in Freccia Rossa il viaggio verso Firenze dove ad attendere Cella e compagne ci sarà un altro pullman per il trasferimento fino ad Udine, dove la squadra del presidente Nicola Turco dormirà e ricaricherà le batterie in vista del match contro Martignacco, società alle prese con l’esordio in A2. Dopo una lunga preparazione praticamente ci sarà la prima gara vera. Le amichevoli ormai sono alle spalle ed è arrivato il momento in cui non si può sbagliare e dove i punti pesano tantissimo. Domani mattina la sveglia suonerà presto perché ci sarà la colazione e successivamente la rifinitura al palazzetto. Poi si ritornerà in hotel per il pranzo e quindi salirà la tensione. Alle 17 la squadra scenderà in campo. Non saranno più ammessi errori. La palla scotterà ma vincerà chi saprà tenere i nervi saldi. Perché vince sempre la squadra che affronta meglio il match. E che ha più motivazioni. La Volalto 2.0 Caserta è pronta ad essere protagonista. Per dare linfa ad un sogno!

Chiusura palestre provinciali nel napoletano, il Comitato Regionale Campania al fianco delle società

in News/Sport by
ernestoboccia

Una lunga nota inoltrata dal Comitato Regionale Fipav Campania mette in luce una seria problematica sulle strutture sportive a Napoli e nella sua provincia, flagellate da inadempienze e mancanza di numerosi requisiti. Dopo una prima fase di grande allarme, con l’intervento del CR Campania, la situazione è rientrata. Ecco quanto si legge nel comunicato stampa.

“Il Comitato Regionale della FIPAV Campania nella giornata del 3 ottobre ha preso conoscenza di una circolare emanata dalla Città Metropolitana di Napoli che chiudeva le palestre di proprietà per mancanza dei requisiti previsti dalla legge prevenzione incendi. Il presidente regionale Ernesto Boccia si è pertanto attivato prontamente contattando i dirigenti partenopei interessati nonché il consigliere delegato con delega alla scuola Avv. Domenico Marrazzo e l’assessore al Comune di Napoli Ciro Borriello cercando di far rientrare questa decisione che bloccava tutte le attività sportive a Napoli e Provincia delle tante società che utilizzavano le palestre dell’ex Provincia. Dopo una lunga, ma fruttuosa, azione di convincimento, le Autorità Politiche e Amministrative della Città Metropolitana hanno ritenuto opportuno rivedere in positivo la decisione presa ed ora tutto il mondo sportivo regionale è in attesa di una nuova circolare che permetterà a tutte le associazioni, anche quelle non della pallavolo, di rientrare in palestra a fare attività. Grazie al consigliere Marrazzo e a tutti coloro che hanno lavorato attivamente e risolto in meno di 24h quest’ennesima criticità. Viva lo sport, viva la pallavolo”.

Sospiro di sollievo per il Liverpool, Keita dimesso dall’Ospedale Cardarelli

in Breaking news/News/Sport by
keita

Sospiro di sollievo per il Liverpool dopo lo spavento di ieri sera al San Paolo. Come riporta l’Ansa infatti, gli esami medici a cui è stato sottoposto il calciatore del club inglese Naby Keita hanno escluso la presenza di patologie in corso. Il centrocampista, uscito anzitempo dal campo a seguito di un forte trauma nel corso di Napoli-Liverpool, dopo aver trascorso la notte in ospedale, è stato infatti dimesso. Le prima voci ieri parlavano di complicazioni cardiache poi scongiurate, per fortuna, dagli esami effettuati.

FOTO: LiverpoolFc

Rapina ad Arek Milik di ritorno dal San Paolo, strappato dal polso il Rolex

in Campania/News/Sport by
milik

L’edizione on line dell’Ansa riporta una notizia avvenuta questa notte. Il calciatore del Napoli Arek Milik, mentre stava rientrando a casa è stato avvicinato da due persone in sella ad uno scooter che gli hanno strappato dal polso l’orologio Rolex dal valore stimato di 7000 euro. Il fatto è avvenuto, intorno alle 2, in una strada di Varcaturo, alla periferia di Giugliano. Scrive l‘Ansa che Milik stava rientrando a casa dopo aver disputato la partita allo stadio San Paolo di Napoli di Champions contro il Liverpool che ha visto la splendida vittoria degli azzurri al fotofinish con la rete di Insigne.

Paura al centro di Napoli, ferito un tifoso del Liverpool

in Campania/News/Sport by
napoliverpool

Un tifoso del Liverpool, di 26 anni, è stato aggredito da un gruppo di ragazzi ed è rimasto ferito nel centro di Napoli mentre era in compagnia di connazionali bevendo bibite vicino a un bar stanotte poco dopo mezzanotte. Come riporta l’Ansa, gli inglesi hanno raccontato alla polizia di essere stati avvicinati da alcuni ragazzi che li hanno aggrediti. Il giovane è stato medicato in ospedale e poi dimesso. Indaga la Polizia di Stato che utilizzerà anche le immagini della videosorveglianza. Questa sera alle 21 è in programma il match di Champions League tra la squadra partenopea e il Liverpool, con controlli serrati: circa 500 steward in servizio con il San Paolo che verrà blindato molto prima dell’apertura dei cancelli. Saranno presidiate le aree di accesso a Fuorigrotta ed ulteriori pattuglie si occuperanno dell’ordine pubblico e del controllo su strada.

.

Universiadi 2019 in Campania, arriva il via libera da Losanna: per aprile tutti gli impianti a norma

in Campania/News/Sport by
universiadi-3

Buone notizie per l’Universiade di Napoli 2019: da Losanna in Svizzera, il comitato esecutivo della Fisu ha dato il definitivo via libera alla manifestazione in programma a luglio dell’anno prossimo. Come scrive l’Ansa, la riunione ha infatti riconosciuto i passi avanti fatti nell’organizzazione dell’evento che interesserà tutta la Campania e ha preso atto dello stato di attuazione degli interventi in cantiere per il rifacimento degli impianti sportivi che ospiteranno le diciotto discipline in programma. “Avevamo deciso che le Universiadi si dovevano fare e si faranno. Per aprile saranno completati tutti gli impianti – ha dichiarato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca -. A breve si farà la gara per la promozione dell’evento, che è anche una parte decisiva delle Universiadi. Ci sarà un lancio di grande bellezza e fascino mediatico per proiettare la realtà di Napoli e della Campania nel mondo. Intorno alle Universiadi cercheremo poi di far crescere un grande movimento sportivo giovanile che coinvolga i ragazzi dei quartieri; infatti lavoriamo per recuperare decine di impianti di quartiere, ma dobbiamo stringere i denti e non distrarci”.

1 2 3 12
Go to Top