DAILY MAGAZINE

Category archive

Campania

posts delle notizie della Campania

Coppa Italia pallavolo femminile, grande successo del Presidente Fabris e della Master Group del Dott. Carnevali

in News/Sport by
fabriscarnevali

Finale da sold out!!! La pallavolo serie A Femminile cresce a dismisura grazie al lavoro certosino e giornaliero di Mauro Fabris. Organizzazione dell’evento curato alla perfezione dalla Master Group Sport proprietà Giovanni Carnevali amministratore delegato anche del Sassuolo Calcio. Pallavolo femminile il futuro sport nazionale!!!

Napoli, flop di Coppe: colpe o virtù?

in News/Sport by
sarricolpe

Una sconfitta inaspettata ma neanche troppo: il Napoli si lecca le ferite dopo il pesante ko interno nella gara di andata dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Lipsia (1-3) ed è ad un passo dal salutare la competizione europea. Un cammino più che negativo nelle coppe stagionali: eliminazione ai gironi di Champions, al terzo posto; scivolone ancora a Fuorigrotta ai quarti di Coppa Italia ai danni dell’Atalanta ed ora anche in Europa League. L’obiettivo primario è il campionato, non c’è dubbio, ma i tifosi non chiedevano di certo la finale, bensì onorare l’impegno in maniera differente. Una prestazione senza arte né parte, con una squadra che può contare in maniera affidabile su 15 elementi della rosa, nonostante a mancare sia stato l’approccio mentale anche dei titolarissimi.
Di chi sono quindi le “colpe”? Di una squadra non matura nell’affrontare al top ogni competizione? Di un direttore sportivo che non ha mai completato un organico che punta allo scudetto, per permettergli inoltre di affrontare più sfide e di poter schierare un Napoli B ugualmente competitivo? Di un allenatore che non riesce ancora ad inculcare le giuste motivazioni extra campionato? O forse, è giusto questo percorso, è giusto fare all in sul campionato…sperando vada bene e di non ritrovarsi con un pugno di mosche. Ai posteri, anzi, al campo, l’ardua sentenza…

Il presidente della Lega Pallavolo A femminile Mauro Fabris ospite di Nicola Turco e della Volalto

in News/Sport by
fabris turco
Giornata importante quella vissuta oggi, lunedì 5 febbraio, dalla Golden Tulip VolAlto Caserta. Il club guidato dal presidente Nicola Turco ha ricevuto, infatti, la visita del presidente nazionale della lega Pallavolo serie A Femminile, Mauro Fabris. Per la prima volta la più alta carica della Lega è stata ospite del club di Terra di Lavoro. Una cosa resa possibile grazie all’incessante lavoro portato avanti dal massimo dirigente rosanero, un lavoro a 360 gradi volto a far divenire la VoLAlto club di spessore sempre più importante. In mattinata il presidente Turco ha condotto Fabris a Castel Volturno. Allo studio la possibilità di ospitare qui una tappa del prestigioso Lega Volley Summer Tour, lo spettacolo del beach volley che ogni estate è ospitato da alcune delle più importanti spiagge della penisola. Poi, il massimo dirigente rosanero e Fabris sono stati ricevuti dal sindaco di Caserta, Carlo Marino. Il primo cittadino ha esposto a Turco ed al numero uno di via Copernico il progetto riguardante la costruzione del palazzetto dello sport interamente dedicato alla pallavolo, un progetto che va in parallelo con il progetto volaltino di puntare alla serie A1. Infine, la visita ai nuovi studi di Tele Prima. Qui Fabris ha “colloquiato” con il massimo dirigente della VolAlto ospite di una puntata speciale di “Passsione VoLAlto” in onda questa sera alle 21:30 canale 91 dgt.
Tanti i temi affrontati. Si è parlato della riforma dei campionati tanto voluta dalla Federazione, ma che trova forte opposizione a livello di Lega e sulle cui posizioni la VolAlto è in perfetta sintonia con Fabris.
“Già in sede di Consiglio Federale ho ribadito l’inutilità di continuare a proporre per i prossimi anni la A2 a 20 squadre (con doppio girone) visti i risultati di iscrizione degli ultimi anni – ha detto il presidente della Lega –  l’anno scorso, ci siamo opposti alla pianificazione della Fipav di portare dal Campionato 2017-2018 la Serie A2 a 20 squadre e chiedemmo di di rimanere con la serie A2 a girone unico a 14 squadre. L’impostazione data dalla Lega Femminile sul rigore dei bilanci delle società di Serie A, la realtà esistente delle squadre attualmente in serie A2 e l’analisi dei costi e dei benefici confermavano che si era intrapreso un percorso virtuoso che aveva portato un maggiore interesse dei media e degli sponsor e un aumento del pubblico. La Lega aveva la convinzione che fossero necessarie almeno un paio di stagioni di assestamento della vecchia composizione dei due massimi Campionati per evitare che si generassero troppe rinunce da parte delle neo promosse e un conseguente impoverimento tecnico dei Campionati, con un forte rischio di diminuzione di interesse generale al nostro movimento”.
Una eventuale modifica dei tornei comporterebbe secondo Fabris. “Un abbassamento generale del livello tecnico in quanto si sono inserite molte nuove squadre dalla Serie B1 e circa 100 nuove atlete. Una disparità tecnica nella divisione dei gironi. Innalzamento dei costi delle atlete: con l’aumento della domanda al fine di soddisfare le esigenze di 20 squadre, le buone atlete adatte per la A2 sarebbero contese da più Club. La perdita della caratteristica nazionale del Campionato”. A chi obietta che così si potrebbe anche risparmiare sulle trasferte, Fabris, trovando piena sponda anche in Turco specifica che “sarebbe un risparmio irrilevante, perché la divisione geografica penalizzerebbe alcuni Club rispetto ad altri e in ogni caso la formula del Campionato con fasi a incroci tra i due gironi determinerebbe trasferimenti in tutta la penisola”.

“Senza contare il discorso sponsor nazionali  – aggiunge invece Turco – che sarebbero poco propensi ad investire su di un campionato settorializzato da un punto di vista geografico”. Nota dolente anche il capitolo straniere. “Credo che un’analisi sul risultato che la Nazionale non ha colto agli Europei non possa essere ridotta alla questione straniere sì, straniere no. La fortuna non ci ha aiutato e siamo stati eliminati da una delle favorite. Quando si comincia con l’invocare l’autarchia, non si sa dove si finisce. E in ogni caso è inimmaginabile pensare di chiudere le frontiere per evitare che atlete di altri paesi vengano in Italia ad imparare. L’Italia ha vinto tanto in campo internazionale quando non c’erano limiti all’utilizzo delle straniere in campionato. A mio avviso più è competitivo il campionato, maggior beneficio ne avrà la Nazionale. Un torneo dove le atlete italiane, come i giovani talenti che hanno conquistato due Mondiali Under 18 di fila, possano misurarsi e crescere”.
 Limitare le straniere, argomenta il massimo dirigente della Lega, significa, anche  “precluderci la possibilità di crescere, a svantaggio della platea crescente degli appassionati e del ruolo del volley italiano nel mondo. Pensare all’autarchia provocherebbe un insostenibile aumento dei costi per i Club. lo sono convinto che i nostri sponsor e i proprietari dei nostri club, di fronte alla limitazione nell’ingaggio di atlete straniere, ridurrebbero gli investimenti, con un impoverimento generale del movimento. Insomma l’autarchia va evitata, perché non è vantaggiosa e certo non ci potrà far vincere medaglie olimpiche”.

Golden Tulip Volalto: mentre la A2 piange, le giovani U16 conquistano il campionato provinciale.

in Campania/Sport by
IMG_1268

Grande festa nella sezione giovanili della Golden Tulip Volalto per la conquista del campionato provinciale da parte della squadra U16 San Nicola che martedì 23 gennaio sul taraflex  dell’ITIS Falco di Capua ha ottenuto la vittoria contro le Normanni Aversa conquistando così leggi tutto…

Volalto Caserta, il congedo definitivo di Agostino Barone. L’ex presidente: “Grato a Turco per quanto sta facendo”

in News/Sport/Uncategorized by
ab

In riferimento alla vicenda della GOLDEN TULIP VOLALTO CASERTA parla Agostino BARONE, ex presidente della Volalto negli anni passati ma oggi ormai fuori dalla gestione della squadra: “Vorrei sottolineare che dall’inizio di questa stagione non ricopro alcun ruolo dirigenziale e di responsabilità all’interno dell’attuale gestione sportiva.Quest’estate dopo il nostro insperato ripescaggio, per le vicende a tutti note, ero rimasto solo e per questo avevo deciso di consegnare il titolo al Sindaco. Poi, per fortuna, ho avuto modo di conoscere il Dott. Nicola Turco e cominciare con lui un nuovo percorso. L’attuale presidente sta assicurando il regolare svolgimento delle gare del campionato in corso con la totale gestione economica, sportiva, tecnica e logistica della squadra, nella quale io, ripeto, non ho alcun incarico di responsabilità ma solo di mera ed amicale consulenza così da poter aiutare a trasferire il titolo sportivo alla nuova società di proprietà Turco”.

Bisogna chiarire, infatti, che a partire da 7 aprile 2018 il titolo sportivo, qualunque esso sarà, passerà dall’attuale società alla nuova Spa interamente controllata dalla famiglia Turco. “E – prosegue Barone – ciò avverrà in virtù di un accordo che è stato sottoscritto a settembre, cioè ad inizio campionato, tra l’attuale società e Nicola Turco, che si è assunto, come prima detto, tutti gli oneri economici di questo campionato in cambio del titolo sportivo che in questo modo la Famiglia Turco avrà di fatto acquisito a partire dal 7 aprile 2018”. Infine, i ringraziamenti: “Sono riconoscente al mio grande amico Nicola per quanto sta facendo per questa squadra. Grazie al suo intervento si è assicurato un futuro a questa realtà, da sempre una delle eccellenze del nostro territorio. Io rimarrò sempre tifoso della Volalto ed auguro a questa squadra un futuro colmo di soddisfazioni”.

E non tarda ad arrivare la replica del Presidente: “Va ringraziato il mio amico Agostino Barone, persona seria ed onesta. Grazie a lui è nata questa splendida realtà che è la VolAlto. La sua esperienza è un bagaglio inesauribile al quale io attingerò costantemente per il bene di questa realtà sportiva. Questo campionato, a prescindere della sua conclusione, noi lo porteremo avanti sino alla fine, poi comincerà una nuova era: quella della nuova Volalto e della nuova società Spa che, speriamo, la traghetterà in breve tempo alla serie più alta, la A1…”

VolAlto Caserta,Pallavolo A2: ecco il nuovo presidente, Nicola Turco. Domani presentazione al Golden Tulip alle ore 21:00

in Campania/N-Style/Sport/Uncategorized by
IMG_0148

La VolAlto Caserta, Pallavolo A2 da stasera ha un nuovo Presidente. È il Dr. Nicola Turco, editore e patron del gruppo televisivo Teleprima e di Notix.it. L’accordo è stato siglato in questi minuti. Domani, domenica 27 agosto, la presentazione ufficiale della squadra e della nuova compagine al Golden Tulip di Caserta alle ore 21:00.

Napoli, Per la prima volta nella storia, in occasione del solstizio d’Estate, dal 21 al 23 giugno 2017(dalle ore 17:30), si aprono al pubblico le porte della Sala Dei Baroni di Castel Nuovo, il Maschio Angioino, seguendo il sole per mostrare live il “Libro di luce…Il Graal.

in Campania/N-Style/News/Scelti dall'Editore by
images-1

Per la prima volta nella storia, in occasione del solstizio d’Estate, dal 21 al 23 giugno 2017 (inizio alle ore 17:30), si aprono al pubblico i portoni di Castel Nuovo, detto Maschio Angioino, per mostrare live il “Libro di luce”, seguendo il fenomeno del sole e rievocando la storia di Alfonso V D’Aragona. Un tour rievocativo, partendo da un’altra misteriosa immagine che compare nel portale d’ingresso del castello e nei ritratti di Alfonso: un libro aperto, colpito dai raggi Unknowndel sole.  Al solstizio d’Estate il sole entra dal finestrone più grande, dal lato del cortile a ovest, nella sala dei Baroni di Castel Nuovo. Il raggio solare compie sulla parete opposta un arco di cerchio: man mano la luce si trasforma in un quadrato e poi in quella che sembra essere la sagoma di un “libro aperto”, forse il libro della conoscenza, un’immagine più

leggi tutto…

1 2 3 10
Go to Top