Caso Gregoretti

Caso Gregoretti, memoria di 30 pagine del leader della Lega Salvini: “Conte e gli altri ministri sapevano”

in Primo Piano by

Una memoria di 30 pagine quella depositata dai legali del leader della Lega Matteo Salvini alla Giunta delle Elezioni e delle Immunità Parlamentari. Trenta pagine nelle quali Salvini sottolinea che, in relazione alla vicenda della Gregoretti, ha “agito nell’interesse dell’Italia, col pieno coinvolgimento di Palazzo Chigi e dei ministeri competenti, in modo perfettamente sovrapponibile a quanto accaduto per la nave Diciotti”. L’ex responsabile del Viminale ripercorre minuziosamente tutti gli avvenimenti che hanno preceduto lo sbarco degli immigrati dalla Gregoretti, rimarcando il ruolo attivo della Presidenza del Consiglio dei Ministri anche per coinvolgere i Paesi europei nella redistribuzione. In particolare, come documentato da una mail allegata alla memoria, la Presidenza del Consiglio dei Ministri aveva investito della questione alcuni Stati membri: Germania, Francia, Portogallo, Lussemburgo e Irlanda. E’ quanto si legge in un estratto della memoria del leader della Lega.