carlomarino2

Caserta: Il Comune aderisce alla campagna “Verità per Giulio Regeni”

in Campania by

Il Consiglio comunale di Caserta ha approvato all’unanimità la mozione presentata dal gruppo “Speranza per Caserta”, per  chiedere  “Verità per Giulio Regeni”, il giovane ricercatore italiano che tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio del 2016 è stato rapito, torturato e  ucciso in Egitto. Giulio Regeni era al Cairo dal settembre 2015 per  lavorare alla sua tesi di dottorato in Commercio e Sviluppo internazionale presso l’università di Cambridge, nel Regno Unito. Il suo lavoro di ricercatore riguardava le condizioni dei sindacati  e le limitazioni alle libertà civili, imposte dal regime di Al-Sisi. La mozione – spiega Norma Naim, consigliera di Speranza per Caserta che ha illustrato in aula il documento – è stata presentata con l’obiettivo di evitare che l’omicidio del giovane ricercatore italiano finisca nell’oblio e sia oggetto di depistaggi da parte delle autorità egiziane. L’oltraggio che Giulio Regeni ha subito, e che con lui hanno subito i nostri valori civili fondamentali – aggiunge Norma Naim –  deve essere riscattato attraverso la Verità e la Giustizia. La campagna “Verità per Giulio Regeni”, lanciata da Amnesty International e  “la Repubblica”, ha proprio l’obiettivo di evitare che l’omicidio del giovane ricercatore italiano venga insabbiato attraverso qualche versione ufficiale di comodo. Nei prossimi giorni uno striscione  con la scritta “Verità per Giulio Regeni”, campeggerà fuori  la sede del Comune, in Piazza Vanvitelli a Caserta.