carabiniere caserta

Si costituisce l’ultimo componente della gang di Caserta: risponde della morte di Emanuele Reali

in Breaking news/Campania by

È finita la fuga del ladro che, scappando lungo i binari dopo una serie di furti, ha provocato la morte del vicebrigadiere Emanuele Reali, travolto da un treno durante l’inseguimento martedì sera a Caserta. Si tratta di un 24enne napoletano, come gli altri componenti della gang. Pressato dalle ricerche senza sosta dei carabinieri, si è costituito alle 21.30 al comando provinciale dell’Arma di Caserta. È stato sottoposto al fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per concorso in furto in abitazione, resistenza e morte come conseguenza di altro reato. Come scrive Il Mattino, prima di lui sono finiti in carcere altri tre napoletani: il primo è stato scarcerato e sottoposto all’obbligo di dimora a Napoli ed agli altri due sono stati concessi i domiciliari. Per  loro tre le accuse sono il furto aggravato e la resistenza a pubblico ufficiale. Solo l’ultimo, il fuggitivo, risponde direttamente della morte del Carabiniere.