Capitale italiana della cultura 2021, 44 città candidate: dossier al Mibact entro il 2 marzo

in Breaking news by

Quarantaquattro città candidate al titolo di Capitale Italiana della Cultura 2021. Lo comunica il Ministero per i Beni e le Attività culturali ed il Turismo, segnalando che entro il 2 marzo vanno presentati i dossier di candidature. Regione per regione le candidature sono: in Abruzzo, l’Aquila; in Basilicata, Venosa; in Calabria, Tropea; in Campania, Capaccio Paestum, Castellammare di Stabia, Giffoni Valle Piana, Padula, Procida e Teggiano; in Emilia Romagna, Ferrara, l’Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, l’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese; in Friuli Venezia Giulia, Pordenone; in Lazio, Arpino e Cerveteri; in Liguria, Genova; in Lombardia, Vigevano; nelle Marche, Ancona, Ascoli Piceno e Fano; in Molise, Isernia; in Piemonte, Verbania; in Puglia, Bari, Barletta, Molfetta, San Severo, Taranto, Trani e l’Unione Comuni Grecia Salentina; in Toscana, Arezzo, Livorno, Pisa e Volterra; in Sardegna, Carbonia e San Sperate; in Sicilia, Catania, Modica, Palma di Montechiaro, Scicli e Trapani; in Veneto, Belluno, Feltre, Pieve di Soligo e Verona.