Blitz contro il Clan Polverino: presi latitanti e fiancheggiatori

in News/Primo Piano by

Blitz di due procure, quella di Napoli e quella di Roma, contro il clan Polverino, con misure cautelari per tre latitanti e quattro fiancheggiatori. I carabinieri di Napoli hanno

dato esecuzione a due distinte ordinanze emesse dal gip partenopeo e romano. Le indagini, coordinate dalla due procure in stretta collaborazione fra loro, hanno permesso l’individuazione di una rete di insospettabili fiancheggiatori della cosca attiva sul territorio campano e su quello laziale, militarmente ed economicamente tra le più potenti del Napoletano. La rete ha assicurato la latitanza di esponenti di vertice del clan e, in particolare, di Giuseppe Simioli, Carlo Nappi e Giuseppe Ruggiero, anch’essi destinatari della misura per possesso di documenti di identificazione falsi. L’ordinanza emessa dal gip di Napoli dispone l’arresto di 4 persone: Giuseppe Simioli, Carlo Nappi e Giuseppe Ruggiero (inserito nell’elenco dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia), dovranno rispondere della detenzione, durante la latitanza, di documenti contraffatti forniti loro da altri indagati, due dei quali raggiunti dalla misura cautelare del divieto di dimora in Napoli e provincia. Il quarto arrestato, il 58enne Luciano Viglietta, è indagato per concorso esterno in associazione mafiosa