Banca Popolare di Bari, svolta nell’inchiesta della Procura: scattano gli arresti per falso in bilancio e ostacolo alla vigilanza

in Breaking news by

Arresti domiciliari per Marco e Gianluca Jacobini, padre e figlio; il primo ex presidente del cda e amministratore di fatto della Banca Popolare di Bari ed il secondo vice direttore generale e direttore generale di fatto dell’istituto di credito barese. Agli indagati sono contestati, a vario titolo, i reati di falso in bilancio, falso in prospetto e ostacolo alla vigilanza. L’inchiesta, coordinata dalla Procura di Bari, riguarda la presunta cattiva gestione della banca, commissariata il 13 dicembre scorso. Agli arresti domiciliari anche Elia Circelli, accusato di un episodio di falso in bilancio e falso in prospetto, tuttora responsabile della Funzione Bilancio e Amministrazione della Direzione Operations della Popolare di Bari, “pertanto è presumibile – ritiene il gip Francesco Pellecchia, che ha firmato il provvedimento cautelare – che cercherà di nascondere i dati contabili al fine di evitare che emerga la falsità dei precedenti bilanci”. L’interdizione ad esercitare per 12 mesi l’attività di dirigente di istituti bancari e di uffici direttivi di imprese è stata disposta per l’ex amministratore delegato della Banca Popolare di Bari Vincenzo De Bustis Figarola. Questi è stato Dg della banca dal 2011 al 2015 e dal dicembre 2018 fino al commissariamento.