DAILY MAGAZINE

Author

Redazione Notix - page 3

Redazione Notix has 1264 articles published.

Prosegue il patto d’amore tra SSC Napoli e Trentino, il ritiro estivo degli azzurri sarà ancora a Dimaro Folgarida

in Sport by
dimaro

Calcio, tifo, passione, emozioni, divertimento si fondono in condivisione e solidarietà. Racchiude tutte queste emozioni il nuovo accordo raggiunto tra SSC Napoli e il sistema turistico Trentino (Assessorato al Turismo, Trentino marketing, Apt Val di Sole e Comune di Dimaro Folgarida) relativo alla preparazione precampionato della società di Aurelio De Laurentiis che quest’anno si svolgerà dal 6 al 26 luglio. Lo sport e il divertimento si trasformano in un sostegno ad una comunità colpita dalle calamità naturali, qual è stata Dimaro Folgarida negli scorsi mesi. L’accordo triennale è quindi fonte di garanzia sia sul piano sportivo (per una società di calcio il ritiro rappresenta il momento più delicato della nuova stagione calcistica in quanto ne può segnare il risultato finale a causa di infortuni o di preparazione non adeguata per fattori esterni tipo le strutture e la logistica a disposizione) sia su quello sociale perché da certezze di un futuro più roseo ad una Comunità in difficoltà.

A presentare la novità al Grande Albergo Vesuvio sono stati oggi De Laurentiis con Carlo Ancelotti e il vicepresidente Edoardo De Laurentiis, l’assessore al Turismo Roberto Failoni, il Ceo di Trentino Marketing Maurizio Rossini, il presidente dell’Apt Val di Sole Luciano Rizzi e Romedio Menghini per il Comune di Dimaro Folgarida. In sala un centinaio di giornalisti delle varie testate e decine tra Tv e Radio.

“Siamo molto felici per questo nuovo accordo che ci porterà ancora in Val di Sole per i prossimi tre anni – ha detto il presidente Aurelio De Laurentiis -. Da entrambe le parti abbiamo fatto degli sforzi per venirci incontro, proprio perchè era nostra ferma intenzione di proseguire questo connubio. In Trentino mi sento in un ambiente piacevole, con una cultura dell’ospitalità e del lavoro simile alla mia visione della vita. Dove si lavora per risolvere i problemi”.

“Siamo stati benissimo in Trentino, abbiamo trovato strutture ottime e sono molto contento di poter tornare a Dimaro-Folgarida per una preparazione estiva di 3 settimane fatte ad hoc. Una durata ideale per preparare bene il campionato – ha aggiunto Carlo Ancelotti – e tonare al passato a volte è segno di modernità. Una preparazione ideale è di cinque settimane e poterne svolgere tre a Dimaro Folgarida per noi è perfetto”.

L’assessore Failoni ha ricordato “la grande valenza turistica e sportiva del ritiro del Napoli sul piano internazionale. Questo appuntamento è segno anche di grande attenzione verso un territorio colpito da una pesante calamità naturale. Quando c’è stato il mio primo incontro con De Laurentiis, in pochissimo tempo abbiamo trovato l’accordo. Il nostro rapporto dura da nove anni e proseguirà ancora per tre anni con reciproca gioia. Abbiamo avuto un inverno duro per varie vicissitudini, ma ci siamo risollevati e adesso tutta la nostra attenzione è puntata sul prossimo ritiro del Napoli anche come occasioni di sviluppare rapporti di lavoro e fonte di reddito per chi lavora nelle valli”.

Parte proprio da questi aspetti sociali ed economici il nuovo accordo con SSC Napoli nato da una sollecitazione del presidente Apt Luciano Rizzi e del sindaco Andrea Lazzaroni, fatta propria dall’assessore al Turismo Roberto Failoni e dalla Giunta provinciale, e concretizzata con il supporto di Trentino Marketing. Dimaro Folgarida e la Val di Sole sono oggi località super conosciute nel mondo del calcio italiano ed anche internazionale. Ogni anno il valore della Comunicazione è di svariati milioni di euro che sui aggiungono a quanto i tifosi spendono nelle strutture ricettive e commerciali locali. Con ulteriori ritorni economici anche in altri momenti dell’anno.

E Maurizio Rossini ha ricordato proprio il grande ritorno mediatico e di marketing legato al ritiro. “Aver potuto annunciare le date con grande anticipo è un grandissimo risultato – ha detto davanti al centinaio di giornalisti presenti in sala – nessun club di primo piano al Mondo svolge un ritiro nella stessa località della durata di tre settimane. I grandi club hanno infatti una permanenza più limitata sul territorio. Sul piano turistico e quindi del ritorno sia economico e sia di immagine un ritiro così articolato non ha pari. I 21 giorni di ritiro rappresentano un’occasione formidabile a disposizione dei tifosi azzurri per raggiungere il Trentino sia dalla Campania ma anche da praticamente tutte le regioni Italiane ed anche da numerose nazioni del Mondo, contribuendo così a dare al ritiro in Val di Sole una dimensione e una caratteristica unica nel panorama calcistico internazionale”.

Novità del prossimo ritiro sarà l’attenzione ai bambini e alle famiglie. Ne hanno parlato Luciano Rizzi ed Edoardo De Laurentiis. “Il matrimonio con il Napoli va avanti con grande felicità da parte nostra – ha chiarito il presidente dell’Apt -. Mi sono battuto affinchè si riproponesse questo connubio e sono felice che sia andato in porto per i prossimi tre anni. C’è un grande rapporto sia col Presidente De Laurentiis, sia con Ancelotti che abbiamo conosciuto l’estate scorsa e che ci ha subito mostrato grande disponibilità. Siamo certi che sarà una collaborazione molto positiva e fruttuosa”. Con Edoardo De Laurentiis si pensa ora ad appuntamenti ad hoc dedicati ai bambini: dalle sessioni di autografi personalizzate ad un appuntamento serale a loro esclusivo appannaggio. Prossimamente i dettagli.

Si può definire unico, infatti, l’entusiasmo dei tifosi nei due appuntamenti giornalieri con i loro beniamini, che al termine degli allenamenti si fermano nell’antistadio di Carciato a firmare autografi e a fare selfie. Un’idea voluta da Trentino marketing per i ritiri estivi e che in questi anni si è trasformata in una carta vincente. Per molti tifosi, soprattutto residenti all’estero o non in Campania, il format adottato a Dimaro Folgarida è l’unica occasione a disposizione per avere un contatto diretto con i loro Campioni. Ed ora si pensa ai bambini. E quanto forte sia forte il legame tra Napoli e la Val di Sole lo testimoniano i messaggi di solidarietà a Dimaro diffusi sui social subito dopo gli eventi atmosferici sia dal Club sia da singoli giocatori come nel caso di Koulibaly e sia dai tifosi turisti che conosco ormai bene questa valle.

Non sono quindi un caso le oltre 40.000 presenze turistiche che si registrano a luglio. Sede del ritiro sarà nuovamente Dimaro Folgarida, con lo splendido stadio di Carciato in questi giorni imbiancato dalla nevicata che ha reso ancora più affascinante l’ambiente per la gioia di chi sta trascorrendo una vacanza invernale in valle e sulle sue piste da sci. È sempre più un amore incondizionato quello che lega i milioni di tifosi azzurri con questo piccolo angolo paradisiaco impreziosito dalle Dolomiti di Brenta, dal Ghiacciaio del Presena, dagli alti monti della val di Pejo e di Rabbi, e dal fiume Noce. Senza dimenticare il torrente Meledrio ovvero il corso d’acqua alpino che attraversa Dimaro, scorre a fianco dello Stadio di Carciato ed è ormai divenuto occasione rigenerante a fine allenamento per i Campioni azzurri. E con decine di opportunità per rendere unica la vacanza.

Credits Foto: Ciro Sarpa

Il presidente della Camera Fico ospite alla Fondazione San Gennaro: “Napoli capitale di una nuova rigenerazione”

in News by
fico

“La città come cura e la cura della città”, è questo il titolo del Convegno che studia le relazioni tra salute, architettura e città. Il rione Sanità e il vallone di Capodimonte come laboratorio a cielo aperto per la costruzione di una città diversa. L’iniziativa rientra nella 4 giorni del convegno internazionale “Cura Città”, organizzato dal Dipartimento di Architettura della Federico II, L’università La Sapienza di Roma, l’Università Iuav di Venezia, l’Università degli studi di Roma Foro Italico e il Cnr. Con il patrocinio del Comune di Napoli, della III Municipalità, della Fondazione di Comunità san Gennaro e dell’ordine degli Architetti di Napoli e Provincia. L’evento conclusivo del convegno, in programma oggi nella sede della Fondazione san Gennaro, ha visto tra i partecipanti il presidente della Camera Roberto Fico, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e Bruno Discepolo, assessore regionale all’Urbanistica.

“La mia presenza qui cerca di affermare un principio: che la sinergia tra le istituzioni, sia locali sia nazionali, ma anche altre istituzioni come le università pubbliche, può creare con i cittadini e i comitati un lavoro di grande qualità di rigenerazione urbana – ha dichiarato Fico – . Napoli può essere la capitale di una nuova rigenerazione urbana, di nuovi modelli di partecipazione, di nuovi modelli di sviluppo, anche rispetto al nuovo flusso turistico che stiamo vivendo, cercando di avere una grande opportunità con il turismo ma gestendolo in una forma che riesca a valorizzare l’identità di Napoli, Napoli e i cittadini napoletani”.        

Siti di sversamento e rifiuti tossici, raffica di sequestri e sanzioni tra Napoli e Caserta

in News by
rifiuti

Operazione di controllo straordinario del territorio di Villa Literno e dei comuni di Castel Volturno, Succivo, Caivano, Afragola, Mariglianella. In campo 27 equipaggi, per un totale di 71 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, dove sono stati controllati numerosi esercizi commerciali e 38 persone di cui 3 denunciate all’Autorità giudiziaria e 3 sanzionate amministrativamente. Inoltre sono stati  individuati due nuovi siti di sversamento di rifiuti tossici e pericolosi e contestate sanzioni amministrative per circa 9.000 euro. In particolare, a Villa Literno  è stata sequestrata una grossa azienda ittica di depurazione e mantenimento di molluschi e crostacei di circa 1500 mq per violazioni della normativa sanitaria e ambientale; al titolare è stata anche sospesa l’autorizzazione commerciale alla vendita, in quanto al suo interno sono stati rinvenuti oltre 1480 kg di prodotti ittici in pessime condizioni igienico-sanitarie nonché un ingente quantitativo (90 quintali circa) di molluschi mischiati a rifiuti. Sempre a Villa Literno è stata sequestrata un’autocarrozzeria ed annessa area privata, quest’ultima completamente occupata da rifiuti pericolosi tra i quali oli combusti e vernici che venivano scaricati direttamente nella rete fognaria.

Paura alla scuola Cavour di Napoli, una mamma vittima di rapina a mano armata

in News by
rapinaapoli

Grande paura stamane alla scuola Cavour di Napoli, dove alle 8.30 due ragazzi su di un motorino ed armati hanno portato a termine una rapina ai danni di una mamma. A denunciare il fatto è stato Gennaro Acampora, consigliere della Terza Municipalità. “La rapina è un doppio gesto di inciviltà in primis per il gesto in sé di paura e poi perché effettuarla fuori ad una scuola è doppiamente mortificante per tutti noi – ha sottolineato Acampora – Non bisogna avere paura di denunciare, andrò con la vittima dai carabinieri. “Qualche giorno fa denunciai il problema, in zona, di furti e danneggiamenti. Con ancora più forza bisogna chiedere la presenza delle forze dell’ordine, serve dare più sicurezza alla cittadinanza. Si tratta di una piaga sociale che non nasce oggi ma che si propaga col tempo, contro la quale è necessaria una battaglia di civiltà”.

Dramma di Cardito, arriva la confessione: “Ho colpito con calci e pugni, ho perso la testa”

in News by
carditobimbo

“Pura follia, è stata pura follia”. Un raptus, un esaurimento nervoso dovuto alle continue richieste e all’eccessiva vivacità dei figli della compagna. Sarebbe questo il movente che avrebbe portato Tony Essobti, 24 anni, a percuotere fino ad ammazzare il piccolo Giuseppe, 7 anni, e a ferire gravemente la sorella di 8. A parlare è Michele Coronella, l’avvocato del giovane di origini tunisine. Tony ha confessato agli inquirenti quello che sarebbe accaduto domenica 27 gennaio a Cardito, nell’abitazione di via Marconi dove viveva da alcuni mesi insieme alla compagna, di Massa Lubrense, e ai tre figli di lei. Il movente che il 24enne ha raccontato ai magistrati rende, se possibile, ancora più agghiacciante l’orrore di Cardito: “Ho colpito i bambini con calci e pugni ed anche con il manico della scopa. Ho perso la testa, sono distrutto. “Volevo bene ai ragazzi come fossero miei, ma quando hanno rotto la cameretta, in particolare la sponda del letto acquistata con tanti sacrifici, ho perso la testa” riporta l’Ansa.

Blitz dei Carabinieri nella piazza di spaccio, sequestrate armi e droga sotto il sedile della macchina del pusher

in Breaking news by
droga

I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno eseguito un controllo pianificato nel complesso di edilizia popolare “Cisternina” nell’hinterland nord- est del capoluogo campano ove esiste una “piazza di spaccio”. Nel corso del blitz sono stati circondati vari condomini ed è stato immediatamente bloccato un 50enne che si aggirava con fare sospetto per il rione; sottoposto a perquisizione personale, lo stesso è stato trovato in possesso di circa 500 grammi di sostanze stupefacenti: hashish, cocaina e crack in stecchette e dosi pronte per lo spaccio al dettaglio. Nella sua utilitaria, parcheggiata poco distante in mezzo ad altre vetture, i militari dell’arma hanno invece rinvenuto le sue armi: 3 pistole semiautomatiche di vario calibro avvolte in teli (tutte cariche e pronte all’uso), un silenziatore e varie munizioni, il tutto occultato all’interno di un nascondiglio ricavato creando una intercapedine sotto il sedile guidatore.

Contestualmente, nel corso delle perquisizioni domiciliari programmate, è stato individuato un deposito di stupefacente all’interno dell’abitazione di due insospettabili: un 16enne e sua madre 47enne. Questi ultimi, percepita l’imminente irruzione dei militari, hanno lanciato dalla finestra una busta che conteneva altro mezzo chilogrammo di sostanze stupefacenti dello stesso tipo nonchè bilancini e materiale per il confezionamento in dosi. Il “kit per lo spaccio” è stato immediatamente recuperato dai militari che avevano cinturato l’edificio ed i due soggetti sono stati tratti in arresto.

La delegazione antimafia del Pd in visita al pizzaiolo Sorbillo

in News by
sorbillo

Una delegazione di parlamentari del Partito Democratico della commissione Antimafia, guidata dal deputato Paolo Siani, è andata in visita oggi presso la storica pizzeria di Napoli Sorbillo ai Tribunali colpita alcuni giorni fa da un attentato bomba, l’ultima di una lunga serie.”Non va lasciato solo, insieme siamo una forza” ha dichiarato il deputato, mostrando estrema solidarietà al noto pizzaiolo napoletano, ormai una vera e propria celebrità in tutto il mondo.

Razzismo negli stadi, arriva la nuova norma dal 31 gennaio: prevista anche la sospensione definitiva della gara

in Campania/Sport by
campocalcio

A partire dal 31 gennaio verranno applicate nuove regole in Serie A sullo scottante tema del razzismo negli stadi. Domani ci sarà un nuovo vertice in Lega per decidere come applicare il protocollo. Come scrive Il Mattino, prima dell’inizio della gara, per prima cosa, se il responsabile dell’ordine pubblico o uno dei collaboratori della procura federale rileva uno o più striscioni, o cori o grida, di discriminazione ordinerà all’arbitro di non iniziare la gara. Nel corso della gara, l’arbitro, anche su segnalazione del responsabile dell’ordine pubblico dello stadio, dispone l’interruzione temporanea della gara ai calciatori che si piazzeranno al centro del campo. Solo in quel momento il pubblico sarà informato sui motivi che hanno determinato il provvedimento.

In caso di prolungamento dell’interruzione temporanea, l’arbitro potrà ordinare alle squadre di rientrare negli spogliatoi. L’eventuale ripresa della gara potrà essere disposta esclusivamente dal responsabile dell’ordine pubblico. Se al rientro in campo, ci saranno ulteriori cori o episodi di razzismo, dovrà essere sempre il designato del Viminale a ordinare all’arbitro di sospendere la gara. Poi ci sarà l’annuncio degli speaker”.

De Luca cambia metodo di comunicazione e scassa!!!! In due ore quasi 4mila lettori. Attenti che De Luca si sta attrezzando!!!

in Campania/Primo Piano by
DELUCA

Oggi tutto è comunicazione. Puoi fare tutto ma se non lo fai capire e leggere bene ai lettori, tutto ciò che fai non si capisce. Nel centro sud, anche se si gratta in testa fa opinione: è solo lui, Enzo De Luca. I fatti sono questi. Di Maio, Salvini sono nel Governo e fanno opinione, De Luca è l’unico Governatore Italiano che fa più opinione di tutti. Basta, altrimenti vi spieghiamo troppo!!!

1 2 3 4 5 127
Go to Top