Warning: Illegal string offset 'src' in /web/htdocs/www.notix.it/home/wp-content/plugins/jetpack/functions.opengraph.php on line 293

DAILY MAGAZINE

Author

Notix - page 52

Notix has 1126 articles published.

Coronavirus non ferma concorsi in Campania, De Luca: “Nessun panico ma estremo rigore”

in Breaking news by
Coronavirus non ferma concorso Regione Campania

Sono in atto due concorsi che erano partiti prima dell’esplosione dell’emergenza: un concorso che riguarda il piano del lavoro della Regione per 10 mila giovani da occupare in 250 comuni e che si concluderà credo nella giornata di oggi e un secondo concorso per 650 assunzioni nei centri per l’impiego. Abbiamo adottato tutte le misure necessarie: abbiamo distanziato i banchi, abbiamo collocato distributori di disinfettante. Quel minimo di attenzione e di prudenza. A maggior ragione stiamo mandando avanti i concorsi che riguardano l’aera sanitaria. La nostra linea: Nessun panico ma estremo rigore e attenzione”. Così Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania.

Coronavirus, pm di Foggia avvia indagine: dopo le dichiarazioni del governatore della Puglia

in Breaking news by

La Procura di Foggia ha aperto un’inchiesta conoscitiva in merito ai fatti accaduti a San Marco in Lamis, nel Foggiano, dove è deceduto un 75enne risultato positivo al coronavirus dopo i funerali che si sono svolti alla presenza di centinaia di persone. L’emergenza riguarda l’area tra San Marco in Lamis e San Nicandro Garganico, per la quale ieri il governatore Michele Emiliano ha detto di temere che possa scoppiare un focolaio, come accaduto in Lombardia nella zona di Codogno, e per questo motivo ha chiesto al governo Conte di far scattare la “zona rossa” per limitare i contagi. “Si tratta di una sorta di pre-inchiesta – spiega il procuratore Ludovico Vaccaro – che al momento non ha ipotesi di reato né indagati. È una inchiesta per accertare i fatti ed è di natura conoscitiva”. Il procuratore fa riferimento alle affermazioni di Emiliano che ieri ha parlato di “errore catastrofico” da parte di “un medico legale” che avrebbe rilasciato la salma per i funerali prima di conoscere l’esito del tampone.

Coronavirus, 2.706 i contagiati in Italia: 1.346 quelli ricoverati con sintomi e 1.065 quelli in isolamento domiciliare. 276 i guariti, 107 i decessi

in Primo Piano by

Sono 2.706 i malati per coronavirus in Italia, con un incremento di 443 persone in più rispetto a ieri e 107 i morti, 28 in più. Il nuovo dato è stato fornito dal commissario Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa alla Protezione Civile. Crescono le persone guarite. Sono 276, 116 in più rispetto a martedì. L’aumento è del 72,5%, il maggiore registrato negli ultimi giorni. I dati aggiornati dicono che i morti sono arrivati a 107, il 3,47% del totale dei contagiati, e che ci sono 295 malati in terapia intensiva, 66 in più di ieri, pari al 28,8% in più. Ma è anche vero che sono poco più del 10% dei 2.706 malati totali. Tra loro non c’è il ministro Patuanelli: il titolare del Mise, che la settimana scorsa aveva incontrato l’assessore lombardo Mattinzoli, poi risultato positivo, si è sottoposto al tampone ed è risultato negativo. Ora è comunque in isolamento al ministero. 1.346 sono invece i malati ricoverati con sintomi e 1.065 quelli in isolamento domiciliare.

Per il bene dell’Italia Conte farebbe bene a dimettersi. Scuole chiuse ma, intanto, nel settore dello sport non blocca i campionati minori

in Breaking news by
conte coronavirus

Ma ci rendiamo conto della politica dei controsensi del presidente Conte? Da un lato si chiudono le scuole, ed è giusto che sia così, dall’altro si consente – anche ai più piccoli – di giocare nelle palestre delle scuole, purché a porte chiuse. Avranno capito che dalla serie B a scendere, per quanto concerne i campionati minori, va bloccato tutto? Possibile che nessuno si preoccupi del fatto che le squadre di A1, nell’ambito del campionato del volley femminile, nel prossimo weekend – ed in quelli a seguire – dovranno raggiungere anche i palazzetti delle cosiddette “zone rosse”, viaggiando a bordo di treni e aerei? Al rientro dalle gare in trasferta nelle zone dove si registrano focolai del coronavirus, le società dovranno necessariamente far sottoporre le proprie atlete al tampone. Ma Conte realmente non ha preso in considerazione il problema o tiene forzature? Per il bene dell’Italia Conte farebbe bene a dimettersi!

Allerta Coronavirus, scuole e atenei chiusi fino al 15 marzo: si decide sullo stop alle partite

in Breaking news by

Il Governo ha deciso per la chiusura di tutte le scuole e gli atenei fino a metà marzo per gli effetti del coronavirus. E’ quanto emerso dalla riunione tra il premier Giuseppe Conte e i ministri a Palazzo Chigi. Giovedì in cdm deficit e dl economia; si decide sullo stop alle partite.

Maga convince una sua cliente ad incendiare la villa del marito, scattano arresti a Catania

in Breaking news by

Per riconquistare il suo ex marito aveva una solo possibilità: incendiare la villa dove vivevano l’uomo e sua figlia. Glielo avevano detto con certezza i tarocchi fatti da una ‘fattucchiera’ che, con un complice, l’ha aiutata a mettere in atto il gesto minacciandola: zitta o sarai vittima del malocchio. Ma le carte non avevano previsto che le due donne e l’uomo sarebbero stati identificati e arrestati dai carabinieri del comando provinciale di Catania. La svolta alle indagini arriva dalla telecamera di sorveglianza della villa dove abitano la vittima e sua figlia, oscurata dai tre la notte dell’azione con un panno ma che non ha impedito all’ex marito di riconoscere la sua ex moglie tra i tre che avevano cosparso la casa di benzina e hanno appiccato il rogo. Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco. I carabinieri si sono recati nel negozio della donna dove hanno rinvenuto i vestiti ancora sporchi di benzina usati la notte dell’incendio. La signora è stata arrestata e poi scarcerata. I due complici sono ai domiciliari.

Vendevano ‘antidoti’ per il coronavirus, nei guai 14 imprenditori: operazione delle Fiamme Gialle

in Primo Piano by

Un vero e proprio “Coronavirus Shop”, almeno questa è la denominazione riportata in uno dei tanti siti individuati dalla Guardia di Finanza di Torino che sta proseguendo le indagini dopo una maxi operazione che ha visto migliaia di articoli, spacciati come “antidoti” contro il virus, venduti a prezzi folli. Ionizzatori d’ambiente, mascherine, tute, guanti protettivi, prodotti igienizzanti, occhiali, kit vari, facciali filtranti, copri-sanitari, integratori alimentari, il cui utilizzo da parte dei consumatori, almeno questo è quello che è stato ingannevolmente pubblicizzato dai venditori, poteva garantire l’immunità totale dal COVID-19. Salgono così a 33 in pochi giorni i truffatori del web tutti pronti a garantire una protezione totale dal contagio dal Coronavirus, grazie all’utilizzo delle più disparate apparecchiature ovvero dispositivi di protezione individuale di facile reperibilità sul mercato. Anche in questo caso i prezzi alla vendita per ogni singolo articolo, hanno raggiunto le migliaia di euro. I Baschi verdi del Gruppo Pronto Impiego Torino sono riusciti a identificare altri 14 imprenditori, tutti italiani, responsabili di frode in commercio. Rischiano ora fino a 2 anni di reclusione. La frode scoperta dalla Guardia di Finanza torinese riguarda tutto il territorio nazionale. Ferramenta, commercianti di detersivi, autoricambi, coltivatori diretti e allevatori di bestiame, venditori porta a porta, profumerie queste le attività dei “furbetti del web”. Torino, Cosenza, Napoli, Foggia, Rimini, Salerno, Caserta, Modena, Cagliari, Campobasso, Mantova e Macerata, invece, le province coinvolte nell’operazione. I Finanzieri, chiudendo il “cerchio” intorno a questa prima fase investigativa, hanno inoltre segnalato all’Autorità Giudiziaria le 16 società coinvolte per la responsabilità amministrativa derivante dalla commissione dei reati, violazioni queste, che prevedono sanzioni e pene severissime; si va dalle sanzioni pecuniarie, alla confisca del profitto ottenuto, alla revoca delle licenze, sino al divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione.

Trenta giorni di fermo totale ed il coronavirus si può sconfiggere. Niente porte aperte e mezze misure. Urgono provvedimenti drastici!

in Breaking news by
conte nuova

Trenta giorni di fermo totale: solo così, fermando alcuni settori cardine del nostro Paese, si potrà sconfiggere la diffusione del coronavirus. O, quanto meno, ridurre al minimo i possibili casi di nuovi contagi. Al contrario, se da parte del premier Conte continueranno ad essere adottate mezze misure (scuole aperte, palazzetti e stadi aperti ma senza il pubblico), il coronavirus difficilmente lo eradicheremo. Niente porte aperte. Parola d’ordine: chiusura!!! Solo così si potrà controllare e gestire meglio un’emergenza imprevista e imprevedibile

Plichi bomba a Roma, si segue pista anarchica: nessun legame tra le vittime

in Breaking news by

Prende quota la pista anarchica in relazione ai tre plichi esplosivi recapitati tra domenica e lunedì a tre donne a Roma. E’ quanto emerge al termine di un vertice tra pm, carabinieri del Ros e Digos svolto a piazzale Clodio. I primi risultati dell’indagine hanno escluso rapporti di conoscenza tra le tre vittime, sia personali che professionali. Al momento non è arrivata alcuna rivendicazione ma dietro l’iniziativa, si fa notare in ambienti investigativi, potrebbe esserci una frangia “antimilitarista della galassia anarchica”. Secondo la ricostruzione degli inquirenti il gruppo eversivo di matrice anarchica avrebbe preso di mira l’ex dipendente dell’ateneo di Tor Vergata per un accordo siglato dall’università romana nell’ottobre scorso con l’Aeronautica Militare. Dietro il ferimento della donna di 68 anni, ex dipendente presso l’università cattolica del Sacro Cuore-Gemelli, ci sarebbe l’accordo di cooperazione siglato nel dicembre del 2017 tra l’ateneo con una struttura della Nato.

1 50 51 52 53 54 113
Go to Top