DAILY MAGAZINE

leghistavalenza

Aspirante consigliere leghista: “Sono stato aggredito da un uomo di colore”, ma era tutto inventato

in Breaking news/News by

VALENZA (AL) – “Sono stato aggredito da un uomo di colore“, aveva denunciato Lele Rachiele, diciannove anni, candidato a Valenza come consigliere nella lista della Lega. Ma non era vero nulla. L’accusa, ora, è nei suoi confronti ed è quella di simulazione di reato.

Rachiele, che per spostarsi è costretto ad usare una sedia a rotelle, aveva raccontato la sua storia solo una settimana fa: “Era un uomo di colore di un metro e ottanta e mi si è avventato addosso mentre tornavo dal cimitero: voleva rubarmi il borsello“. A ‘salvarlo’ un amico sedicenne che si era scagliato sull’aggressore, ma anche questo era ovviamente tutto inventato.

L’ipotesi è che i due abbiano cercato di creare scalpore per migliorare la campagna elettorale di Rachiele come consigliere comunale, e quella del sindaco a lui collegato. Il ragazzo aveva ricevuto moltissimi messaggi di solidarietà e al comizio con Salvini era stato applaudito più del leader stesso del partito.

Davide Paolino

Ultimi da...

Go to Top