ballotta

Disfatta del Centrosinistra. Nei ballottaggi stravince il Centrodestra. Affluenza in netto calo

in News/Primo Piano by

Da oggi, o meglio da ieri, le roccaforti rosse sono solo un ricordo. Il risultato dei ballottaggi – in Toscana ed Emilia – fa emergere un duro verdetto per il centrosinistra: cadono Siena, Massa, Pisa, Imola. La Lega continua a volare, confermando il trend dei sondaggi. Mentre i Cinquestelle riescono a strappare qualche successo a sorpresa (Avellino e Imola). L’impressione è che il patto gialloverde sia saldo anche nelle urne, con il meccanismo dei ballottaggi. A Imola exploit dei 5 Stelle: Manuela Sangiorgi batte Carmen Cappello del centrosinistra in un Comune rosso da 73 anni. Qui i dirigenti locali leghisti avevano invitato a votare per la candidata pentastellata. In Emilia il Pd si consola confermando Filippo Fritelli all guida di Salsomaggiore in provincia di Parma.
Il centrodestra vince a Ivrea, la città di Adriano Olivetti, con Stefano Sertoli in rimonta contro Maurizio Perinetti del Pd. Sconfitta favorita anche dal mancato accordo con l’altro candidato della sinistra. Ad Avellino vittoria sorprendente dei 5 Stelle di Vincenzo Ciampi sul centrosinistra che con Nello Pizza al primo turno aveva oltre il 49 per cento. A Terni lo scontro tra i due alleati di governo –  Lega e 5 Stelle – vede vittorioso il centrodestra: vince Leonardo Latini, esponente del Carroccio, con il 63 per cento dei voti; si ferma al 36 il grillino Thomas De Luca. A Viterbo il centrodestra elegge Giovanni Arena sostenuto da FI-FdI-Lega contro una candidata civica, sempre della stessa area. E infine, un alto dato poco incoraggiante l’affluenza alle urne: è stata del 47,6% in 67 dei 75 comuni chiamati alle urne. Al primo turno era stata del 60,42%. Dunque un calo di 13 punti. La partecipazione più alta nei Comuni della Toscana. Il dato non tiene conto dei risultati della Sicilia, monitorati dalla Regione: qui la partecipazione al voto è stata addirittura del 40,1. La media finale fa 46,1. La colpa del calo è degli italiani impegnati nelle celebrazioni delle prime comunioni!? Ah saperlo …